GNOCCO FRITTO

ORIGINI

Lo gnocco fritto, anzi per l’emiliano DOC è “IL GNOCCO FRITTO“, è il nome dato ad uno dei prodotti tipici nelle province di Modena, Reggio Emilia e Bologna e in Emilia in generale, il cui nome varia da un’area all’altra.

Gnocco Fritto

Nelle province di Modena e Reggio Emilia viene chiamato semplicemente gnocco fritto o gnòc frètt o gnòcch fritt dal dialetto locale, in gran parte della provincia di Parma viene chiamato torta fritta e nella provincia di Ferrara viene chiamato pinzino. In provincia di Piacenza è tradizionale dell’area nord-orientale e orientale, dove è conosciuto con la dizione dialettale di chisulén (italianizzata in chisolino).

Come nel caso delle tigelle, lo gnocco fritto è un prodotto sempre associato a tavolate di sana convivialità tra amici  lambrusco salumi e formaggi e in un certo senso molto lontano dal concetto dello street food essendo un prodotto che si consuma a tavola piuttosto che per strada, per questo motivo abbiamo rielaborato la sua fruizione per renderlo a tutti gli effetti un cibo di strada.

Le nostre proposte di gnocco fritto spaziano dalle versioni più tradizionali con salumi e formaggi a varianti più insolite ottenute miscelando la tradizione della cucina romana a quella emiliana, ottenendo un versione Emilia Romana, con lo gnocco fritto alla carbonara, cacio e pepe, amatriciana e gricia; proponiamo anche altri abbinamenti speciali come prosciutto crudo con composta di fichi, spuma di broccoli con guanciale e pecorino e tante altre varianti che potete trovate a rotazione all’interno del nostro punto vendita fisso da Eataly Roma (piano terra in fondo a sinistra)